Bernardo da Chiaravalle


Una buona serata; se per molti il Medioevo è visto come un periodo buio, io non lo credo, anche perché le colpe, che gli vengono attribuite, successero nella prima parte dell'età moderna. Questa sera, affrontiamo, un argomento bello, la vita ed il pensiero di San Bernardo da Chiaravalle; dalle regole di Bernardo da Chiaravalle sorse la badia di Bisacquino. Parlare del Medioevo e parlare di San Bernardo è la stessa cosa; il suo pensiero, fu la sintesi di tutto il Medioevo, non a caso è riconosciuta la sua santità sia dai Cattolici, sia dai Luterani che dagli Anglicani. Nacque nel 1090 in Francia. Da bambino, una vigilia della notte di Natale, successe che per una brutta malattia, non poté assistere alla messa di mezzanotte e lui c'era rimasto male; ma Dio volle che lui, quella notte facesse un sogno, in quel sogno vedeva la nascita vera di Gesù, con i personaggi che animarono quella notte. E' un episodio che Bernardo da Chiaravalle, racconterà, commuovendosi, per tutta una vita. Un altro episodio, succede nella sua giovinezza, all'età di sedici anni, quando perde la madre; la notte successiva, le appare in sogno sua madre, che gli rivela, che quando era in gravidanza ed aspettava lui, aveva fatto anche lei un sogno, che lui sarebbe stato, un difensore accanito della fede cristiana e che avrebbe indossato, i paramenti sacri. Dopo San Bernardo da Chiaravalle, sogneranno tutti nel Medioevo, ad esempio Santa Caterina da Siena, alla quale, appare in sogno Gesù, che La invita a farsi suora. All'età di ventidue anni Bernardo, viene a conoscenza, che c'è un monastero di monaci che sta per chiudere, in quanto non ci sono vocazioni, anche le risorse economiche sono al minimo. Nella famiglia di Bernardo, che è una famiglia nobile, sono quasi tutti cavalieri, come lui d'altronde, egli raduna tutti quelli non sposati e li convince ad andare a Citeaux; Bernardo è una persona timida e con timidezza, bussa con i suoi parenti al monastero. L'abate li accoglie, vorrebbe cedergli il suo posto, ma Bernardo dice che loro sono andati lì, perché chiamati da Dio, a condurre una vita umile, studiando e lavorando la terra. Ben presto saranno molti sulle orme di Bernardo a bussare alla porta del convento. All'età di venticinque anni, si fonda un nuovo convento, in un luogo donato da un suo zio ; questo suo zio abbagliato dalla fede di Bernardo, vorrebbe donargli il terreno più bello che ha, ma Bernardo sceglie il peggiore; una valle oscura; Bernardo chiamerà quel luogo: Chiaravalle; si trova alla periferia di Parigi. Da allora, non c'è Sovrano di Francia o Pontefice che non ha visitato quel posto. All'età di venticinque anni, ancora non è sacerdote, ma viene, lo stesso, nominato abate di Clarveaux. Bernardo, passa gran parte del suo tempo in contemplazione e negli studi ma si dedica anche ai lavori nei campi, perché ritiene il contatto con la natura, un modo per essere più vicini a Dio. La cosa che più rimane impressa di San Bernardo è il modo in cui si rivolge al Cristo. Sin da allora, nessuno si era espresso con tanta dolcezza e riguardo nei confronti di Gesù ed erano passati, circa mille anni dalla venuta del Cristo. Bernardo paragona Gesù al miele, Lo vede come una persona dolce, che comprende i problemi degli uomini e li condivide, perché anche Lui, li ha vissuti. C'è un altro sogno importante nella vita di San Bernardo, quando chiede in sogno a Gesù quale è stato il suo dolore più grande nella Passione, e Gesù gli risponde:
quando portava la croce e gli si è formata una piaga nella spalla. Dove arriva Bernardo da Clarveaux, le piazze si riempiono, perché tutti vogliono ascoltarlo. Dante Aligheri, colloca San Bernardo, nell'ultimo stadio del Paradiso, dove dopo una preghiera alla Madre di Gesù, da parte di San Bernardo, si vede la Santissima Trinità. Al tempo di San Bernardo, ci si sposava molto giovani, i matrimoni venivano decisi dai genitori; spesso succedeva, che qualche ragazza non volesse sposarsi, con il promesso sposo, perché voleva scegliere la vita religiosa; questo era motivo di vendetta del promesso sposo che poteva pure decidere per orgoglio di fare del male alla ragazza. San Bernardo, scrisse, un sermone, nella quale diceva che se una donna sceglie il Verbo cioè Dio, rispetto agli uomini merita rispetto, perché è una scelta più grande; da allora finirono le vendette. Bernardo da Chiaravalle morì nel 1153. Si deve a San Bernardo da Chiaravalle, se la figura della Madonna, è vista come la persona che porta la Grazia cioè Gesù e come la persona che chiede la Grazia cioè intercede tra Dio e gli uomini.
Buonanotte
Questa sera propongo questo video da you tube Amo perché amo, veramente molto bello dove la parola Verbo significa Dio
clicca qui sotto per vedere il video
https://youtu.be/OG_Jq8s6lTU

Cerca nel blog